martedì 13 dicembre 2011

The Monday Talk: Arisa's Look

- PERCHè IERI HO PUBBLICATO IL POST E INVECE... NON SI è PUBBLICATO? BHE ECCOLO QUI ...

- Buonasera cari follower, e non.
Anche se è solo pomeriggio fuori dalla finestra è talmente buio che mi pare quasi notte e devo dire che questo clima uggioso culla i miei pensieri; quelli più pesanti e anche quelli più leggerini.
E questa Monday Talk l'ho scelta bella leggera e frivola come piace a me di tanto in tanto.
Da appassionata di telefilm e talent show sono reduce da un'altra delle puntate di X Factor - (eh si, io sono una di quelle che lo guarda la domenica su Cielo perchè non ha il lusso di avere Sky e potersi godere la diretta) -
Sono centinaia le "blogger-cronache" delle puntate perciò non sono qui a voler commentare l'andamento della trasmissione, vorrei invece focalizzarmi sulla meraviglia dei giudici di quest'anno, in particolare Arisa.
Rosalba Pippa, e non so meglio se sia peggio il nome o il cognome, ha scelto un nome d'arte musicale già di per sè e molto facile da ricordare...
Già... il nome.
Sì, perchè purtroppo pare che, oltre a non essere molto apprezzata dal pubblico, persino gli altri giudici del noto talent show la snobbino un tantino.
Sono vari i riconoscimenti e i premi ricevuti da Arisa negli anni della sua carriera artistica, però... non c'è niente da fare... io per radio questa cantante la sento poco.
Partiamo dal presupposto che la musica è cambiata e che oggi in mezzo alla marea di possibilità e di aspiranti cantanti è difficilissimo essere ricordati dal pubblico però, accipicchia, lei come cantante non può finire nel dimenticatoio! E' un personaggio particolare, dallo humor veramente pungente che adoro, e con una tecnica strepitosa.
L'ho davvero apprezzata nelle sue performance da Victor Victoria, altro programma molto carino e soprattutto apprezzo la personalità che traspare in ogni sua apparizione.
Sarà che mi ci rivedo ma questa ragazza un po' insicura e un po' cinica ma romantica secondo me è meravigliosa.

Ed ecco che vorrei parlarvi del suo look in evoluzione costante:

1) Ecco uno dei look di Arisa che preferisco.
Mantiene un sapore vintage con toni più sofisticati ed eleganti rispetto al solito. Taglio asimmetrico, un velo di rossetto come unico colore oltre al piccolo ciondolo che cade nello scollo della camicia.
Eccola al Festival di Venezia.
Reblogged from: www.vanityfair.it


2) Ecco cosa significa giocare con i colori ma con eleganza.
Stupendo anche l'abbinamento indossato da Rahma, la prima eliminata di X Factor5 (voce stupenda e un gran senso del ritmo tra l'altro!!).




3) Look anni 50 e sguardo furbetto. Splendida in questa serata di Victor Victoria.
Solo una domanda: e la scarpa in mano?!
Reblogged from: www.blitzquotidiano.it




4) Arisa e le mille texture... quanto mi piace questa giacca?!


5) Ecco qui invece proprio non mi piace. Sarà la posa poco credibile da gattina o il taglio di capelli che da questa angolazione le fa la testa quadrata o l'abilitino che non so perchè mi ricorda qualcosa di un po' fetish ma... no proprio no.

6) E' vero che qui aveva qualche chilo in più ma questo abito la infagotta un pochino. Ha quell'effetto "bidella" che riconosco perchè anche a me alcuni abiti stanno così... uffa.

7) Casual con un bel gilet morbido e caldino e un camicia a quadri che fa molto indie-pop look.
E qui mi piace perchè nonostante il successo, le critiche, le gioie e i dolori lei rimane così...

Reblogged from: blog.grazia.it

8) Benino l'abito ma assolutamente no i capelli. Cos'è questa cresta da galletto che fa spuntare gli zigomi come due alettoni laterali?! No no no. Però un grandissimo sì al microfono 50's style.

 9) Eh si, lei mi piace anche con questo look grintoso. Bella!!!!

Reblogged from: blog.libero.it/Chioggiatv


  10) Appoggio in pieno anche il cambio dell'occhiale... prima era tondo, ore invece mantiene la forma geek però con l'inserimento di qualche angolino qua e là che valorizza i lineamenti del suo viso.





P.S. è anche un giudice di X Factor molto obiettivo! Forse un po' puntigliosetta a volta ma obiettiva.

Vi lascio con un pezzo di bjork reinterpretato dalla bellissima voce di Arisa.




Buona serata a tutti. Vostra...

13 commenti:

  1. A parte il fatto che non amo molto le sue canzoni, o meglio la sua canzone perchè altre non ne conosco, devo dire che sono d'accordo con te su tutto, il look, la voce e soprattutto la simpatia. L'ho scoperta da Victoria Cabello e devo dire che mi è piaciuta molto, bella la combinazione femminile Cabello Arisa Geppy Cucciari.
    E' bruttina eh, non si può dire il contrario ma ha un look e uno stile unici.

    RispondiElimina
  2. @Simona: sì hai ragione, lei non spicca sicuramente per la bellezza, nè per i suoi brani. Ma sulle cover è davvero forse e soprattutto mi piac eun sacco il suo stile che riesce a valorizzarla nonostante i difettucci :-))))

    RispondiElimina
  3. Amo Arisa. E i suoi look sono sempre uno più interessante dell’altro.
    Sono diventato un tuo follower.
    Se ti va ricambia.
    http://themodaholic.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. @Angelo: I look sono sempre ricercati e spesso so che dà anche spazio a stilisti emergenti... il che fa di lei un'artista ancora più apprezzabile :-)
    Buona serata ^_^

    RispondiElimina
  5. Saperte dirmi la marca del microfono?
    Grazie!!

    RispondiElimina
  6. @Nina V: Ciao Nina, il microfono in stile retrò potrebbe essere della Shure, modello Super55 Deluxe (http://www.shure.com/americas/products/microphones/classic/super-55-deluxe-vocal-microphone)

    RispondiElimina
  7. Grazie!! Sto diventando pazza a cercalo.. dovrei capire se lo shure si stacca dall'asta come il suo ed ha una sua impugnatura...

    RispondiElimina
  8. @NinaV: io sono andata a vederlo ma quello ha bisogno dell'asta. Sicuramente ne esistono anche alcuni con l'impugnatura. Nei negozi di musica te li fanno anche provare nel caso... hanno una sonorità che a me non piace moltissimo però.

    RispondiElimina
  9. come mai? cosa non ti piace?

    RispondiElimina
  10. @Nina V: è un microfono proprio pensato per i jazzisti e non è una cosa negativa ovviamente. Semplicemente è necessario cantare senza mai spostarsi perchè basta anche qualche centimetro più a destra o a sinistra e non si sente già più nulla.Nel mio caso, che mi muovo senza accorgermente a volte, non va molto bene :-P

    RispondiElimina
  11. Capisco.. non ne ho mai provato uno ma così ma per il repertorio che faccio sarebbe di effetto!! Devo prendermi un mic nuovo allora stavo pensando a quello...anche se lo vedrei come uno sfizio ovviamente..poi opterò per la qualità.. e magari per questo rimando a momenti migliori:-) tu cosa canti?

    RispondiElimina
  12. @NinaV: io adoro lo swing e il jazz, oltre che il funky e il country e con il mio chitarrista formiamo un duo acustico che reinterpreta brani evergreen con un sapore pop-funky. Se tu sei sul genere jazz il microfono è perfetto!!! Effetto scenico assicuratissimo! :-))

    RispondiElimina
  13. trovo qualcosa di tuo su you tube?

    RispondiElimina